Pubblicato in: elizabeth

Da leggere: Elizabeth Gaskell (Cap. 24)

Carissimi History Lovers, buon momento!

Continua il nuovo racconto a puntate. Buona lettura!

Greenheys, Manchester, estate 1831

Non appena l’uomo l’aveva riconosciuta, non aveva potuto evitare di alzarsi in piedi per ossequiarla e rivolgere un sorriso radioso, di vero entusiasmo.
«Miss Stevenson» la salutò, rimanendo in maniche di camicia.
La giovane aveva approfittato dell’occasione per studiarne il fisico asciutto. Di solito, l’uomo era abbigliato in modo severo, seppur elegante e, con quegli indumenti indosso, le era sempre sembrato magro, quasi emaciato. Tuttavia, quel mattino, con solo la camicia a definirgli le spalle, le maniche rivoltate fino a metà gomito a evidenziare la muscolatura fine delle braccia e il gilet a circoscrivergli l’addome piatto, aveva convenuto con se stessa che fosse ben proporzionato e piacevole allo sguardo. Lo era tanto, che impiegò del tempo per rispondere al saluto.
«Mr Gaskell» si schiarì la voce con un forte rossore a colorarle le guancia. «Non pensavo di trovarvi qui.»
«Spero non siate dispiaciuta?» parlò diretto.
Di norma era timido, ma lo era in pubblico e non con lei. Miss Stevenson era l’unica che riusciva a far fiorire il suo essere determinato.
«No di certo» balbettò, tornando a guardare i suoi occhi, sorridenti. Elizabeth, a differenza dell’uomo, non era affatto timida. Di norma era esuberante e sicura, ma non lo era con lui. Quell’uomo, era l’unico in grado di seccarle la gola e annebbiarle i pensieri. Come vi riuscisse per lei era ancora un mistero, eppure, quell’emozione che le si agitava dentro era piacevole e non voleva rinunciarci.
«Eravamo rimasti d’accordo che mi avreste chiamata Elizabeth» tornò a parlare con maggiore scioltezza. «Oppure avete cambiato idea?» chiede, riferendosi anche ad altro e non solo alla familiarità della concessione.
«Confermo ogni mio intento, Elizabeth» sorrise ancora. «E vi prego, chiamatemi William»

Attenzione!
Sul blog rimarranno i primi 10 capitoli, scritti ovviamente in versione ridotta.

Gli altri avranno durata di una settimana. 🙂
A lunedì prossimo!

Autore:

Mi chiamo Lucia Scarpa, nella vita faccio la content writer, copywriter, copyexperience per terzi e scrivo romanzi d'amore storici e paranormali perché adoro l’emozione che nasce dalla parte creativa e dal contatto con i lettori. *****

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.