Pubblicato in: Carlo e Maria Amalia

Lo sapevi che: Scavi di Pompei

Buonasera, History lovers!
Questo pomeriggio, mentre leggevo il quotidiano, mi sono imbattuta in una notizia interessante sugli Scavi di Pompei, che ha portato alla memoria il mio adorato Re di Napoli.

#curiosità

Nel 1748 l’archeologo Spagnolo de Alcubierre, chiese e ottenne finanziamenti dal sovrano di Napoli e Sicilia Carlo Sebastiano di Borbone, per portare alla luce tale città sommersa dai detriti lavici, come già aveva fatto con Ercolano. (Sempre grazie ai finanziamenti di Carlo)
Tanto per dire 😊

#carlodiborbone #reilluminato
#carloemariaamalia

Se foste curiosi di sapere cos’altro ha fatto per il suo regno… potete dare un’occhiata al mio libro. 😊

 

Autore:

Mi chiamo Lucia Scarpa, nella vita faccio la content writer, copywriter, copyexperience per terzi e scrivo romanzi d'amore storici e paranormali perché adoro l’emozione che nasce dalla parte creativa e dal contatto con i lettori. *****

5 pensieri riguardo “Lo sapevi che: Scavi di Pompei

  1. Riguardo a ciò avrei anche un altro piccolo particolare… Infatti gli operai degli scavi, per poter vedere all’interno dei sottorranei che avevano creato loro stessi utilizzarono come torce pergamene arrotolate, bruciandole e rovinandole… Senza rendersi conto che quelle erano un enestimabile fonte di informazioni 😥😥😥 ancora oggi si cerca, tramite le nuove tecnologie, di aprire queste pergamene per capire cosa ci sia scritto

    Piace a 1 persona

    1. Oh mamma mia! Non lo sapevo, molto interessante. Grazie. 🙂 Chiara, sulla mia pagina c’è un sondaggio sulle epoche storiche con una specie di sorteggio per gli autori dei due periodi in sfida e, visto che sei preparata in storia romana, potresti partecipare e tentare la sorte. 😀

      "Mi piace"

  2. Gli scavi iniziarono con il re Carlo ma era noto alla popolazione del luogo che esisteva una città nascosta sotto al suolo. Molti tesori erano stati prelevati dalla popolazione locale ma si trattava di veri e propri pozzi nel terreno.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.